Cerca

GUSTAVO PASINI

Io, la musica e altre cose.

Mese

settembre 2016

Dov’è Dio?

Esista o meno, Dio, credo nessuno lo sappia ma, per fortuna, Dio non è quello della Bibbia. Per qualche motivo, ancora oscuro, la teologia ha fatto diventare l’elohim Yahweh il Dio unico, onnisciente, onnipotente e trascendente creatore dei cieli e della terra. Dio, non è l’elohim Yahweh della Bibbia perché, detto personaggio, se fosse veramente  Dio sarebbe, semplicemente, uno psicolabile. Uno psicopatico.  Basta leggere la Bibbia, per capire che Yahweh non era Dio ma un individuo di guerra, come viene identificato dagli autori, divenuto “capo” del popolo di Israele, come si evince dalla Bibbia: l’altissimo diede a Yahweh la famiglia di Giacobbe. Da quel momento in poi, Yahweh altro non fece che far guerra ai popoli vicini  insomma, se Yahweh fosse il Dio, tanto decantato dalla teologia, sarebbe davvero assurdo che prima si auto assegni un popolo, decidendo di occuparsi esclusivamente di loro per poi, ripensarci, e volere anche le terre degli altri popoli. Sterminandoli, facendoli sterminare. Per come ce l’hanno raccontata, la Bibbia, non tiene più. La Bibbia è un insieme di libri concreti, storici, che raccontano, senza allegorie o metafore, storie successe. La chiesa, per millenni, ci ha “obbligati” a credere a un sacco di fandonie, tra cui il fatidico peccato originale. Basta, noi nasciamo senza peccato, perché la Bibbia non parla di alcun peccato, non c’è alcuna macchia nella nostra nascita, ebbene, viviamo sereni, cerchiamo, nel possibile, un po’ di felicità. Il misogino e maschilista San Paolo di Tarso, creatore del cristianesimo, ha inventato troppe stupidaggini che nei libri antichi non ci sono. La vita è una, non ce n’è un’altra di scorta non c’è alcun paradiso o inferno dopo la  ora terrena, sono tutte invenzioni teologiche, viviamo adesso, viviamo il nostro corso, apriamo la mente!

Annunci

Madre teresa, alla fine, l’hanno fatta santa

Alla fine l’han fatta santa. Eppure basterebbe fare qualche ricerca sulla persona che è stata madre Teresa per capire che santa, forse, non lo era. Certo, forse, a questo punto, bisognerebbe capire qual è il  reale concetto di santa, perché qualcosa mi sfugge. Se scorriamo gli occhi sul significato di santo, su un dizionario, ne viene fuori un quadro totalmente positivo. Allora no, non si può rendere santa una persona che, in effetti, non operava per il bene del prossimo, che ha racimolato enormi somme di denaro anche da spietati dittatori senza mai costruire un ospedale. Non uno! Le persone, i poveracci, gli sfortunati, che capitavano in quelle strutture venivano malamente “curati” con siringhe infette, tra la sporcizia, sopra brande sudicie, lasciati morire nella più totale sofferenza, perché, secondo il pensiero di madre teresa, la sofferenza avvicinava a dio, e la morte si sarebbe tramutata in vita eterna. Non aggiungo nessun comento. Qui un link interessante  Madre teresa, chi era?

Blog su WordPress.com.

Su ↑